Benvenuti nel sito web

  mail: info@giuseppescelfo.com

 PAESAGGI DELLA MENTE

  Via Vetulonia 55, Roma

  14/30 OTTOBRE 2017 

    Espongo con la tela "La Perdita del Paradiso Terrestre"

    Olio su tela cm. 95x145 anno 2017

  pagine in Lavorazione

Eventi Exhibitions

AMACI ha scelto sabato 14 ottobre 2017

per la Tredicesima Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione organizzata ogni anno per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.

Anche per la prossima Giornata del Contemporaneo apriranno gratuitamente le porte dei 24 musei AMACI e di un migliaio di realtà in tutta Italia per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Un programma multiforme che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia. 

 

RO.MI.Arte Contemporanea  e  STUDIO.RA

presentano i PAESAGGI DELLA MENTE

Via Vetulonia 55, Roma

E' la mente che genera la realtà, o la realtà esiste indipendentemente dall'osservatore, chiunque esso sia? L'enigma risiede nelle stesse apparenze del mondo, nell'"opacità perturbante" del reale.E viene complicato dal fatto che tutto, mente compresa, fa parte della stessa realtà. Come scindere i processi mentali da tutto il resto? I sogni producono molteplici paesaggi mentali, indagati dalla psicoanalisi e rielaborati dai surrealisti. Ecco ancora concorrere la scienza e l'arte che traducono ognuna nel suo specifico linguaggio la complessità del reale (Vincenzo Ceccato).

PROGRAMMA EVENTO

 RO.MI. Arte Contemporanea presenta:

“PAESAGGI DELLA MENTE”
dal 14 – Amaci Giornata del Contemporaneo - al 30 ottobre 2017

“E' la mente che genera la realtà, o la realtà esiste indipendentemente dall'osservatore, chiunque esso sia? L'enigma risiede nelle stesse apparenze del mondo, nell'"opacità perturbante" del reale.E viene complicato dal fatto che tutto, mente compresa, fa parte della stessa realtà. Come scindere i processi mentali da tutto il resto? I sogni producono molteplici paesaggi mentali, indagati dalla psicoanalisi e rielaborati dai surrealisti. Ecco ancora concorrere la scienza e l'arte che traducono ognuna nel suo specifico linguaggio la complessità del realtà”  (V. Ceccato)

(Giuseppe Scelfo espone con “La perdita del Paradiso Terrestre” olio su tela 95x145.

“L’umanità rimuove ciò che si

sviluppa lentamente e che non uccide nell’immediato.

L’ambiente vive lentamente e con intelligente autonomia. La scienza è usata anche “avidamente” e in questo modo sta distruggendo gli “unici” elementi vitali:

Terra, Acqua, Aria, Fuoco.

L’arte, con i suoi strumenti, può

rendere visibili questi cambiamenti, ma siamo destinati a “rimuovere anche ciò che vediamo?”

Era, una volta, la Terra e non ce ne accorgiamo, Il Paradiso Terrestre”

 

Inaugurazione 14 Ottobre dalle ore 18:00

Fino al 30 dalle 17:00 alle 20:00 escluso festivi

Inoltre il giorno sabato 21 alle ore 18: Performance partecipativa di Laura della Gatta e “Paesaggi Della Mente” – Azione poetica performata di Daniele Contavalli

www.romiart.net

www.amaci.org

www.mediaproject.net